CORSO DI FORMAZIONE VOLONTARIATO PENITENZIARIO

Vai sulla pagina dell'Evento per maggiori dettagli

Scarica qui la scheda di iscrizione

Scarica qui il PDF dell'evento

Il successo del percorso riabilitativo di un detenuto è la conseguenza di una serie di azioni che coinvolgono, oltre la struttura detentiva, i servizi per l’impiego, le istituzioni scolastiche, le imprese del territorio, il Terzo Settore, nonché l’intera comunità locale.

Il corso è rivolto a soggetti già impegnati in attività di volontariato o interessati a farlo e ha lo scopo di formare volontari capaci di operare all’interno e all’esterno della struttura detentiva, in collaborazione con educatori e operatori penitenziari, al fine di partecipare in maniera attiva al reinserimento socio-lavorativo di soggetti in stato di detenzione.

Nello specifico gli obiettivi del corso sono i seguenti:

  • Comprendere il funzionamento di un istituto penitenziario;

  • Favorire l’acquisizione dei principali strumenti per gestire in maniera efficace la relazione con i detenuti;

  • Acquisire informazioni in merito alle azioni e alle attività messe in atto per favorire il reinserimento socio-educativo e lavorativo dei detenuti.

DATE

INCONTRI

RELATORI

Lunedì 13 maggio 2019 15.30 -17:00

Sala S. Maria Goretti, Curia Vescovile

IL SISTEMA CARCERARIO

Organizzazione dell’amministrazione penitenziaria

Dottoressa Nadia Fontana

Don Nicola Cupaiolo

Lunedì 20 maggio 2019 15.30 -17:00

Sala S. Maria Goretti, Curia Vescovile

LE PRINCIPALI PROBLEMATICHE ALL’INTERNO DEL CARCERE

Aspetti generali, cura del sé, salute, disagio, orientamento al lavoro.

Dott. Rodolfo Craia/Operatori Caritas

Lunedì 27 maggio 2019 15.30 -17:00

Sala S. Maria Goretti, Curia Vescovile

DAL CARCERE AL TERRITORIO

Le attività di Istituto, corsi, tempo libero, collegamenti con la comunità esterna, gli Enti locali e il privato sociale, il ruolo del volontariato, la collaborazione interdisciplinare tra operatori.

Dott. Rodolfo Craia/Operatori Caritas

Lunedì 3 giugno 2019 15.30 -17:00

Sala S. Maria Goretti, Curia Vescovile

ESSERE VOLONTARI IN CARCERE

Motivazioni e strumenti

Don Nicola Cupaiolo/Operatori Caritas

A conclusione del percorso formativo ci si aspetta che i volontari siano in grado di:

  • far conoscere alla comunità locale un quadro maggiormente realistico e concreto della realtà carceraria spesso nascosta o prefigurata da pregiudizi e stereotipi;

  • gestire con consapevolezza la relazione con i detenuti;

  • farsi promotori di iniziative di volontariato sulla base degli effettivi bisogni dei detenuti e del contesto carcerario in cui si trovano.

Responsabili del progetto: Fiorina Tatti, Pietro Gava

Iscriviti alla Newsletter




Joomla Extensions powered by Joobi